CERNOBYL

Nascondete questa nuvola che non posso vedere

 La primavera 2006 fa tornare alla memoria il tragico incidente di Cernobil (26 aprile 1986) e invita i  francesi a domandarsi sul numero crescente di cancri che toccano sempre pił numerose famiglie.

  In questa prospettiva non dobbiamo scordare la nuvola radiottiva che é passata sulla Francia e che contrariamente alle informazioni dell'epoca non si fermava alla linea Maginot che protegge il nostro territorio dall'ecosistema...

 

  Jean-Michel Jacquemin-Raffestin, esperto in materia ed autore di tre lavori di successo sull'argomento conduce inoltre l'inchiesta da oltre 10 anni sull'affare Cernobil e le sue conseguenze sanitarie ed ecologiche che riguardano il nostro paese dalle nebbie del Nord al Sole dell'isola de Beautč.

 

  Il plutonio alle porte di Parigi, il cesio che avvolge i valloni d'Alsazia, il massiccio dei Vosges, i monti della Corsica, le vere cifre delle ricadute nucleari, la disinformazione dei mass-media, la scomparsa dei rapporti le falsificazioni delle commissioni d'inchiesta le conseguenze reali della contaminazione dell'aria, dell'acqua, della fauna e della flora non sono altro che qualche piccola parte sviluppata dall'autore di queste opere. Una parte di queste informazioni donate al congresso di Madrid nel settembre 1986 non hanno passato la frontiera dei mass-media francesi dell'epoca.

 

Un libro coraggioso, palpitante, documenti rari o inediti che hanno nutrito uno studio quasi esaustivo delle conseguenze del genocidio della veritą,. Che, come lo tsunami, riversano le menzogne della ragione di  stato, interessato a testimoniare, per far si che la democrazia si incarni realmente nell'informazione.

 

Edicionnes GUY TREDANIEL PARIGI